Anna Zholud. Spazio Personale

A. Zholud, Schizzo preparatorio per installazione del 2011
Anya Zholud, Spazio Personale, Galleria Nina Lumer, Milano, 2011
Anya Zholud, Spazio Personale, Galleria Nina Lumer, Milano, 2011
Anya Zholud, Spazio Personale, Galleria Nina Lumer, Milano, 2011
Anya Zholud, Spazio Personale, Galleria Nina Lumer, Milano, 2011
A. Zholud, Vaso di fiori, cemento, tondino di ferro, 2009

A cura di Federica Sala

Il 13 aprile 2011 la Galleria Nina Lumer inaugura la prima mostra personale in Italia di Anya Zholud, pietroburghese, nata nel 1981. Artista giovane, già internazionalmente riconosciuta, dal 2009, per la sua partecipazione alla 53 Biennale di Venezia con una grande installazione negli spazi dell’Arsenale.

Anya Zholud dà vita a intriganti installazioni, combinazioni del mondo degli oggetti con il mondo delle idee, utilizzando un sottile filo di metallo come strumento per disegnare nello spazio. Con filo di metallo Zholud definisce i profili di semplici oggetti di vita quotidiana, un tavolo, una poltrona, un lavandino, un paio di scarpe, un ventilatore, un frammento di parquet… realizzando installazioni che sembrano disegni in 3 dimensioni: solide e illusorie. Per la Galleria Nina Lumer e in occasione della settimana milanese dedicata al design, Anya Zholud ha realizzato un’istallazione totale, riproducendo, in chiave autobiografica, la “stanza dell’artista”.

Mostre recenti: “Svoboda”, a cura di Daria Kahn, Palazzo Carbonesi, Bologna (2011); “The new decor”, Garage Center for Contemporary Culture, Moscow (2010); “Exhibition continues. Exhibition plan”, Moscow Museum of Modern Art, Moscow, Russia (2010); “Fare mondi. Making worlds”, Arsenale, 53 Biennale di Venezia (2009); “Anya Zholud in the Russian museum”, State Russian museum, St. Petersburg, Russia (2009); “ Russian Povera”, a cura di Marat Guelman, Perm, Russia (2008).